GIUSEPPE RIZZO E LA PIZZERIA ALL'ANGOLO

12039375_1665292407043079_9158863863385313902_n


Le tradizioni e i sapori campani uniti allo spirito creativo lombardo: è un incrocio di storie, strade, gusti e ricette tramandate in famiglia il ristorante Pizzeria Dell’Angolo a Vittuone, a poco più di venti chilometri da Milano. Un’attività avviata dai genitori ed oggi portata avanti in prima persona da Giuseppe Rizzo assieme a mamma Anna.

«Piano piano mi sono inserito e avvicinato al mondo della ristorazione, ho studiato da sommelier ma la pizza e i lievitati sono diventati la mia passione. Negli ultimi anni ho sentito il bisogno di innalzare la qualità della mia proposta, così mi sono iscritto a Università della Pizza e successivamente ho partecipato agli ultimi tre PizzaUp».

Scopri di più...

PATRICK ZANONI E LA PIZZERIA ROCK

caratteristiche_pizze


Patrick Zanoni ha svolto tutti i livelli di Università della pizza ancora prima di compiere trent’anni, seguendo l’esempio e i consigli dell’amico Antonio Pappalardo. Ha continuato a fare incontri di formazione e ancora oggi frequenta la Scuola del Molino per perfezionare e ampliare la sua tecnica per gli impasti. Come Fermenti di gusto, un corso dedicato allo sviluppo di impasti alleggeriti dal lievito per un prodotto finale più leggero, più digeribile e ancora più gustoso. «Sono curioso, mi piace imparare e cerco di sfruttare ogni opportunità per specializzarmi sempre di più…»


Scopri di più...

DAVIDE BARBATO E l'OFFICINA DELLA PIZZA

1471826_665669880150406_1693012750_n

Davide Barbato è diventato pizzaiolo per passione. All’inizio lavorare in pizzeria serviva per mantenersi durante gli studi. Adesso le parti si sono rovesciate. Gli studi in design industriale e le esperienze nel campo del marketing e della comunicazione digitale servono a promuovere la sua pizzeria: Officina della Pizza a Vigonza, in provincia di Padova.

Scopri di più...

ARCANGELO ZULLI E LA PIZZERIA LA SORGENTE

11162517_959270204103645_8485164416113271955_n

In questo 2015 i motivi per festeggiare alla pizzeria La Sorgente di Arcangelo Zulli non mancano di certo. La presenza tra le migliori Pizzerie d’Italia per la guida dell’Espresso e il doppio riconoscimento ottenuto dalla giuria della guida pizzerie del Gambero Rosso: i tre spicchi e il premio speciale per la miglior pizza al piatto dell’anno conquistato con la sua “Provocazione”. Su un impasto a base di farina Petra® 1(con biga e un successivo rinfresco sempre a Petra 1 e lievito madre) per un topping di ventricina teramana, bufala affumicata, cipolla rossa di Tropea marinata, mandorle amare, miele di arancio e finocchietto selvatico.


Scopri di più...

ANDREA GIORDANO E LA PIZZERIA LIEVITO 72

Stobbe_2014_11_3_126_PizzaUp2015_MG_2589

Sette generazioni di panificatori hanno trasmesso ad Andrea Bruno Giordano una passione naturale per tutto quello che riguarda il grano, la farina e gli impasti. «Ci sono nato in questo mondo, mio padre e mio fratello portano ancora avanti il forno di famiglia a Lucera (Foggia)». Lui ha scelto una strada differente, rispetto le tradizioni famigliari, decidendo di dedicarsi anima e cuore all’arte della pizza. Poco più di due anni fa ha aperto a Trani, in provincia di Bari, la sua pizzeria Lievito 72, con l’aiuto e il supporto della sua ragazza. La distanza dall’attività paterna è un maggior stimolo a mettersi in gioco e a misurarsi con le sue forze e il suo lavoro, senza aiuti o influenze.


Scopri di più...

EMILIANO AURELI E LA TAVERNA DEI CORSARI

11245503_566838403464356_3505464535597234915_n


Sul sito scrivono che nelle giornate più limpide il panorama della Taverna dei Corsari arrivi a mostrare il profilo di San Pietro a Roma. Di certo da qui si gode di un’ottima vista su tutta la valle dei colli Sabini e su tutti i paesi cresciuti tra la valla del Tevere e del Farfa e di certo qui, da Emiliano Aureli alla Taverna dei Corsari a Montopoli di Sabina, provincia di Rieti, si può trovare un’ottima pizza e un’ottima cucina.

Scopri di più...

CORRADO ASSENZA A PIZZA UP 2015

Stobbe_2014_11_2_126_PizzaUp2015_10A7841
Corrado e Reiko a Pizza Up 2015 - foto di T. Stobbe per Molino Quaglia 2015]

«Nel 2011 ero in Giappone durante il terremoto. Mi chiamava ogni giorno per sapere come stavo, mi rassicurava continuamente. Qui ho trovato una nuova famiglia».



Reiko Hakata unisce gioia e ammirazione. Poche parole e tanti sorrisi aiutano a raccontare Corrado Assenza. Lavorano insieme al Caffè Sicilia da dieci anni e insieme hanno lavorato nelle giornate di PizzaUp per creare i tre dolci che hanno concluso le degustazioni serali. Per chi scrive il suo aiuto è prezioso per raccontare quello che hanno presentato in queste serate, ma soprattutto come si avvia il motore creativo che genera le creazioni del Maestro siciliano, solo per brevità chiamato pasticcere (definizione ispirata da un verso di De Gregori).



Scopri di più...

LA CUCINA SICILIANA A FIRENZE - LA STORIA DI ARA: È SICILIA

19922_991874840853625_5940122952204517070_n

Sfatare l’errata convinzione che è impossibile realizzare, o addirittura migliorare, un prodotto tipico fuori dal territorio in cui è stato creato. Questa è la sfida vinta e superata brillantemente da Francesco Agosta, avvocato con una viva passione gourmet, e Carmelo Pannocchietti, chef e pasticcere.

Insieme hanno dato vita ad ARÀ: È Sicilia, una piccola bottega del gusto nel cuore di Firenze. Una dichiarazione d’amore alla loro terra; un modo per esportare e diffondere ulteriormente il buono e il bello della cultura siciliana.

Scopri di più...

LA TRADIZIONE TRAMONTINA DELLA PIZZA DA NASTI

4763-img

Non tutti sanno che, oltre a Napoli, c'è un'altra località campana che ha dato origine a una tradizione diversa e ancora più antica della pizza. Si tratta di Tramonti, comune della provincia di Salerno composto da diverse frazioni nel Parco Regionale dei Monti Lattari, sul golfo di Amalfi. Qui, fin dal Medioevo, le famiglie contadine avevano l'usanza di preparare una panella di diversi cereali insaporita con spezie e lardo. La tradizione si è perpetuata nei secoli, e ancora nel Novecento – ma pure oggi – c'era l'abitudine di cuocere nel forno quasi spento, dopo la cottura del pane, delle focacce di farina integrale (quella usata comunemente, macinata in casa) insaporite con finocchietto selvatico. Proprio queste sono tuttora le caratteristiche principali della pizza tramontina, che a partire dagli anni Cinquanta si è diffusa in tutto il mondo seguendo le rotte dell'emigrazione delle famiglie locali in cerca di fortuna. Tra queste c'era pure quella di Carmine Nasti, titolare della pizzeria Da Nasti a Bergamo - che nell'insegna ricorda ancora la Pizzeria Capri aperta dal padre a Busto Arsizio nel 1965 – e presidente della rinnovata Corporazione dei Pizzaioli di Tramonti.

Scopri di più...