PROTAGONISTI A TORRIANA: CORRADO ASSENZA A SCORTICATA

assenza

«Ci sono bambini che sono cresciuti con Scorticata, che ritornano ogni anno e nel frattempo sono diventati padri e portano i loro figli». È un rapporto speciale quello tra Corrado Assenza, Fausto Fratti e il pubblico di Torriana. Non ha saltato alcuna edizione. E se la conta degli anni non è elegante, in questo caso segna la forza del legame che puntualmente si ravviva tra il Maestro del Caffè Sicilia di Noto (Siracusa), il titolare del ristorante Povero Diavolo di Torriana (Rimini), e il pubblico di affezionati della Collina dei Piaceri. «È una festa di paese dedicata alla convivialità, allo stare bene insieme che raccoglie attorno a questo piccolo centro urbano chef e artigiani che diffondono la cultura alimentare italiana: prodotti semplici e quotidiani, cose buone e fatte bene. C’è clima sereno e accogliente. Nessuna folla oceanica. Nessuno alza voce. Ogni notte si sa quando si inizia e non sa mai quando finisce…»

Corrado Assenza porterà cassate e cannoli con la sua crema di ricotta, più confetture e frollini con Petra secondo le ricette del Caffè Sicilia. «Per un professionista sono momenti importanti: è sempre un’occasione per mettersi in gioco fuori dalle mura della propria cucina. Ti misuri con un pubblico ampio e diverso dal solito, scopri quanto il tuo gusto gastronomico coincide con quello delle persone, misurandolo con un dato oggettivo: quello del venduto, che corrisponde al piaciuto.» Un modo anche per rimanere agganciati alla realtà e non astrarsi in mondi e confronti troppo lontani. Perché in fondo la cucina rimane esperienza concreta, di scambio e accoglienza. E in momenti come Scorticata si accende e diventa una grande festa per tutti.

Scopri di più...

FAUSTO FRATTI E LA MAGIA DI SCORTICATA

scorticata_2016

Si ripete anche quest’anno la magia di Scorticata a Poggio Torriana (provincia di Rimini). Per l’edizione 2016 La collina dei piaceri scopre un programma ricco di sorprese con chef, pizzaioli, pasticcieri, artigiani del gusto e produttori di cose buone.

La regia è affidata a Fausto Fratti, patron del ristorante Povero Diavolo, che come ogni anno tende i fili per organizzare al meglio questa festa: “Tutto è nato per il compleanno del Povero Diavolo. Erano stati invitati pochi amici fidati. Dall’anno successivo abbiamo deciso di allargarla e di aprirla al paese. Da quel momento non abbiamo più smesso di crescere…” .

Scorticata nel tempo è diventato un appuntamento imperdibile, di quelli che si fissano sull’agenda per tempo. Vive dell’entusiasmo che si rinnova anno dopo anno. La voglia di incontrarsi a Torriana avvicina strade e paesi. Cancella impegni e vacanze. “È una festa popolare, perché pochi eventi danno la possibilità al pubblico di incontrare produttori e chef di spessore e importanza nazionale in un ambiente così famigliare”-

Qui il gusto scende in piazza, si estende oltre le mura dei ristoranti e delle cucine. Ogni notte riserva sorprese: si sa quando si inizia, ma non si sa quando finisce. Sotto le stelle, tra musica e incontri, si possono scoprire nuovi prodotti, condividere ricordi e assaggi, raccontare storie di piatti e ristoranti, conoscere ingredienti e sensazioni. Si riscopre il piacere della tavola nella sua semplicità e nella sua essenza più vera.

Scopri di più...